fbpx

Guida completa alle Arti marziali

Domande e risposte

Che cosa sono le arti marziali?

L’espressione arte marziale identifica l’insieme di attività che hanno come studio la difesa personale, il combattimento, l’evoluzione e la crescita personale, il benessere psico-fisico.

In origine le arti marziali nacquero per migliorare la propria maestria nel combattimento, importante in questo senso è l’esempio dello Shaolin che nacque soprattutto per esigenze difensive.

 

Dove nascono le arti marziali?

Il luogo di nascita delle arti marziali è soprattutto l’Oriente, le prime fonti storiche ci portano in Cina con la nascita delle prime forme di combattimento, poi in Giappone ed infine in Corea.

Quali sono le più importanti arti marziali?

  • Kalary Payat, periodo vedico 3500 a.C., popolazioni antiche dell’India
  • Kung FuShaolin, 527 d.C., fondatore Bodhidharma
  • Tai Chi, tra la Dinastia Song e l’inizio della Dinastia Yuan (1274-1368 d.C.), secondo la leggenda il fondatore è Chang San Feng
  • Wing Chun, periodo (1662–1722), fondatrice monaca buddista Ng Mui
  • Capoeira (periodo coloniale 1500-1815)
  • Kali o chiamato Escrima, intorno al 1500
  • Muay Thai, XVI secolo
  • Jiu-Jitsu, l’arte marziale più antica in Giappone XVI secolo
  • Karate, XVII secolo, l’arte marziale giapponese più nota e praticata
  • Judo, 1882
  • Taekwondo, XX secolo
  • Krav Maga, 1910, fondatore Imi Lichtenfeld
  • Kendo, 1911
  • Aikido, 1912, fondatore Morihei Ueshiba
  • Yi Quan, dal 1920, fondatore Wang Xiangzhai

CURIOSITÀ

Le arti marziali in Europa

Forme di combattimento sono presenti anche in Europa a partire dal periodo greco-romano, da qui il termine lotta greco-romana. Si tratta di tecniche di combattimento spesso molto efficaci che portano KO l’avversario. Inoltre lo stesso termine arte marziale è di origine latina e significa “arte di Marte” il Dio romano della guerra.

Perché fare arti marziali?

Ogni persona si avvicina alle arti marziali per diverse ragioni, di solito i motivi principali per cui le persone si avvicinano ad un percorso marziale sono:

 

  • Sviluppare una buona difesa personale
  • Migliorare la propria sicurezza interiore e plasmare il proprio carattere grazie ai principi del Kung Fu
  • Avere una completa padronanza del proprio corpo e dello spazio intorno a sé
  • Acquisire degli strumenti utili per imparare l’auto-disciplina
  • Compiere un processo di evoluzione interiore assimilando i principi cardine dell’arte marziale quali: umiltà, rispetto, rettitudine, lealtà, fiducia.

Per come intendo io la Via del Kung Fu: acquisisci le capacità e principi dell’arte marziale per poi estenderle in tutta la tua vita, per essere una persona migliore e ad avere una vita completa.

Quale arte marziale scegliere?

Ogni arte marziale ha le sue peculiarità positive e negative, quindi la scelta è del tutto personale.

Per un primo approccio all’arte marziale, la mia preferenza va sicuramente sull’arte marziale orientale madre che è lo Shaolin, perché racchiude tutti i principi che si sono sviluppati e hanno poi creato stili e correnti marziali in tutto il mondo.

Oggi è lo stile più rappresentativo di quella macro-categoria chiamata Kung Fu, traduzione di Duro lavoro eseguito con abilità.

All’interno dello Shaolin il praticante ha la possibilità di formarsi in modo completo e di sviluppare tutte le specialità che un marzialista dovrebbe conoscere:

 

  • Tecniche di pugno e di calcio
  • Tecniche di parata
  • Tecniche di spostamento
  • Leve articolari di base, semi-dinamiche, dinamiche e mortali
  • Proiezioni e sradicamento dell’avversario
  • Acrobatica di base (come cadere in sicurezza)
  • Principi di combattimento

Dove fare arti marziali?

Le scuole di arti marziali, soprattutto di Kung Fu, sono tante ma spesso non è semplice trovare un insegnante che sia qualificato e possa darti una formazione completa a 360°.

Gli aspetti fondamentali da considerare per fare la tua scelta sono 3:

  • Esperienza e formazione del Maestro: da chi è stato formato? Che titolo ha e quanto tempo ha impiegato per ottenerlo? Che tipo di qualifiche possiede e dai chi sono riconosciute? E soprattutto, è in continuo aggiornamento? Segue un Maestro competente?
  • Programma della scuola: studio dei fondamentali, posizioni, tecniche di gamba e di braccio, spostamenti, studio del combattimento e della strategia, studio delle forme, delle leve articolari e delle proiezioni. Il programma dovrebbe avere una logica ben precisa e non “riempito” a caso.
  • Le tue esigenze personali: nello specifico le aree che più ti interessanto (combattimento, forme, proiezioni).

All’interno della nostra scuola il praticante viene guidato dal livello principiante fino al livello esperto, maturando una conoscenza completa su tutte le principali aree delle arti marziali: tecniche di pugno e di calcio, forme, leve articolari, proiezioni di sbilancimento e sradicamento, studio del combattimento, studio della teoria e cultura marziale per poi proseguire con lo studio degli stili interni del Kung Fu, di livello avanzato. 

Come diventare istruttore di arti marziali?

La nostra scuola di Kung Fu prevede un percorso di insegnamento a tutti coloro che volessero diventare istruttori di arti marziali e trasformare così una passione in un percorso di crescita ancora più esaustivo.

Per scoprire se fa al caso tuo puoi prenotare la consulenza gratuita con il Maestro Marco Gamuzza cliccando qui:

In questo articolo ti ho dato una panoramica di quello che sono le arti marziali, quali siano quelle più note e del perché praticare.

Per venire a trovarci nella nostra scuola e prenotare la tua lezione gratuita clicca qui:

Maestro Marco Gamuzza

Sei di Milano?

Prenota la tua lezione gratuita di Kung Fu

Per tutelare la tua privacy*

error: Content is protected !!
kung fu

Scrivi il tuo nome, la tua email e Accedi Ora al Video

Complimenti! Adesso puoi guardare il video training.

Share This